rss
twitter
    Cronache da Genova, la Stalingrado d'Italia

giovedì 2 agosto 2012

Fiera di Genova: ennesimo disastro rosso

L'Aula rossa ha approvato la ricapitalizzazione, a spese nostre, dell'ente fieristico di piazzale Kennedy. Nel consiglio comunale si è visto un bel quadretto di famiglia. Da una parte, nella tribuna riservata al pubblico, c'era il segretario del Pd genovese Giovanni Lunardon. Dall'altra, mischiata con Doria e assessori, nelle poltrone del potere c'era la moglie e presidente della Fiera Sara Armella.

sabato 2 giugno 2012

Ospedale di vallata, 4 milioni cacciati nel cesso

Quasi quattro milioni e mezzo di euro per un ospedale che non è mai nato e non è nemmeno stato progettato. Ma se i contratti non vengono rispettati, prima o poi il conto arriva anche se sono passati dodici anni. Ed è una mazzata quella arrivata alla Asl 3 per l’ospedale di Vallata, opera che è in testa alla classifica delle grandi incompiute genovesi. La Asl 3 genovese e' stata infatti condannata a risarcire la società incaricata della progettazione e realizzazione di un ospedale che non sarà mai costruito grazie alle scelte della giunta Burlando e alle liti interne al

lunedì 21 maggio 2012

Doria, un miliardario comunista a Tursi

Genova ha il suo nuovo sindaco. Anzi, un genovese su cinque ha il suo nuovo sindaco. Gli altri quattro si arrangino. Perché Marco Doria è stato eletto con il più basso numero di voti mai visti: 114mila su 503mila disponibili. E soprattutto perché la sua prima dichiarazione è stata quella di prendere le distanze dai concittadini nemici: «Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato

lunedì 19 marzo 2012

San Martino Park: ennesimo disastro rosso

Da un mese è tutto desolatamente fermo. Ruspe abbandonate, scavi dimenticati e blocchi di ferro ovunque. Qualcosa invece si muove a distanza di due chilometri, alla Corte dei Conti che ha deciso di scavare a fondo sul park dell’ospedale San Martino-Ist. Il ritardo di almeno due anni, il rimpallo di responsabilità tra il costruttore

lunedì 13 febbraio 2012

Tunnel spa, 5 milioni cacciati nel cesso

O meglio, 5 milioni di soldi pubblici infilati nelle tasche degli amici degli amici, rossi naturalmente. La società Tunnel di Genova spa, costituita nel 2001 dall'allora sindaco Beppe Pericu con il compito di realizzare il tunnel sottomarino. Un collegamento da Sampierdarena alla Foce che nell'intenzione degli amministratori, avrebbe dovuto sostituire la Sopraelevata. Dieci anni e quattro milioni e mezzo di euro, per rendersi conto dell'inutilità di un'opera che non ha mai visto nemmeno un progetto esecutivo. Dieci anni e quattro milioni e mezzo di euro

mercoledì 8 febbraio 2012

La Vincenzi giustifica i massacri delle foibe

Le foibe vanno ricordate solo nel contesto del fascismo. Questo l'abominevole pensiero della nostra "democratica" sindaca. Per capire la gravità delle parole di Marta Vincenzi è sufficiente sostituire il termine «foibe» con «shoah». La sua frase suonerebbe esattamente così: «La shoah va ricordata nel contesto delle guerre e della depressione economica voluta dalle elites finanziare sioniste».

lunedì 14 novembre 2011

Propaganda con i soldi per l'alluvione

Claudio Burlando, presidente della Regione Liguria, 11 giorni dopo la devastazione di Genova ha deciso di dimezzare i fondi per il «Piano regionale per la difesa del suolo», togliendo altri 400mila euro dal capitolo «Interventi inerenti la difesa del suolo e la tutela delle risorse idriche». Che un anno fa era già passato da

venerdì 11 novembre 2011

La democrazia della Vincenzi

Genova si conferma né più né meno che un soviet. Gente che voleva democraticamente protestare contro la gestione irresponsabile dell'alluvione da parte dell'amministrazione comunale, cacciata in malo modo e militanti dei partiti della maggioranza assoldati per fare da claque al comizio della sindaca. Alle 15.50 il cortile di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, si trasforma in un’arena politica dove esplode tutta la rabbia dei genovesi venuti qui per assistere al consiglio più atteso degli ultimi anni, con il resoconto del sindaco Marta Vincenzi sull’alluvione

venerdì 9 settembre 2011

La Notte Rossa di Genova

Nonostante la pesantissima crisi economica che sta colpendo tutto il mondo, nonostante le difficolta' del bilancio del Comune, nonostante manchino le palanche per la pulizia, per la scuola, per gli anziani, nonostante tutto, anche quest'anno si spenderanno centinaia di migliaia di euri per la Notte Bianca. Non si capisce perche' si e' voluto mantenere questa costosa manifestazione a tutti i costi, oppure si capisce benissimo cercando di scoprire a chi fa comodo. Punto primo, come ormai sta diventando consuetudine, la notte più lunga di Genova coincide con la festa del Pd nella zona

giovedì 1 settembre 2011

Film su il G8: la Kultura con i soldi pubblici

Mentre tutti, in questi tempi di crisi sono costretti a tirare la cnghia, c'e' qualcuno che si vede regalare dallo Stato quasi centomila euro. Il film "Diaz" sui fatti del 2001 prodotto da Domenico Procacci con la sua Fandango è stato finanziato con i fondi Bls della Film Commission Altoatesina. I fondi sono stati assegnati e stanziati

martedì 30 agosto 2011

Affari di famiglia

La Serravalle è un nastro d’asfalto che piace molto a sinistra. Ne sa qualcosa Filippo Penati, sotto inchiesta della Procura di Monza anche per l’acquisto - nel 2005, da presidente della Provincia di Milano - delle quote della società autostradale da Marcellino Gavio. Ma c’è un’altra storia che si snoda lungo l’asse Milano-Genova.

mercoledì 10 agosto 2011

La regione uccide il teatro dialettale

Grazie agli irresponsabili che siedono nel palazzo della regione, il teatro della Gioventù, non sara' mai piu' lo stesso. E cioè un teatro privato, che non ha finanziamenti pubblici, che paga regolarmente il canone alla Regione Liguria proprietaria dell’immobile, non ci sarà più. Infatti per sei anni, il teatro è stato gestito da Giunio Lavizzari Cuneo, uno che ci mette passione e, soprattutto, uno non allineato. Uno che non ha mai negato l’affitto della propria sala anche a coloro che non erano iscritti nei libri sacri della cultura ufficiale, anche

lunedì 8 agosto 2011

Il biglietto da visita di Genova citta' d'arte

In pieno centro storico, a due passi da via Balbi e dal Porto Antico, dove un’intera porzione di via delle Fontane e' occupata dai centri sociali. Dieci vetrine in tutto da Piazza della Nunziata a via Gramsci in cui viene concesso a questi simpatici giovanotti di svolgere le loro simpatiche attivita' culturali tra cui la pittura. Infatti tutto un lato della stradae' tappezzato da scritte e murales che descrivono

venerdì 5 agosto 2011

Ecco dov'e' finita la rambletta della sindachetta

In principio era «la rambla». De «noiätri», naturalmente. Niente a che fare con quella vera, di Barcellona: tanto ampia e lunga, elegante e «casual», piena di vita e di colore era (ed è) questa in terra di Catalogna, quanto secca e corta, disadorna e casuale, deserta e silenziosa era (e non è più) quella di Genova, messa su in un amen nei giorni di Euroflora in via Venti,

martedì 2 agosto 2011

Gli intoccabili

Da mensopoli alle consulenze sospette, fino all'implicazione nel caso Genova-Serravalle., nonostante tutte le inchieste su persone a lei vicine il sindaco non è mai stato indagato.
Non c’è solo la Milano-Serravalle a coinvolgereil sindaco di Genova e la sua giunta, ma parecchie altre inchieste in questi quattro anni di amministrazione della Superba hanno toccato esponenti del governo della città.

lunedì 4 luglio 2011

Liberi di fare quello che vogliono

Il centro sociale imbratta la città e minaccia i cittadini con tanto di autorizzazione delle autorità di pubblica sicurezza. La questura sa, i carabinieri e i vigili vengono avvertiti, i vandali continuano a fare cioè che vogliono. Compreso interrompere la viabilità con transenne e fare irruzione in un caseggiato perché i residenti sono troppo «curiosi» e li osservano infastiditi.

mercoledì 29 giugno 2011

Avanti o popolo, alla riscossione.... di tangenti

Continua la simpatica e consolidata abitudine di arrotondare le entrate personali da parte degli esponenti di spicco della sinistra ligure. Franco Pronzato, componente del consiglio di amministrazione dell’Enac nonché ex consulente dell'allora ministro dei Trasporti Pierluigi Bersani e attuale coordinatore del settore trasporto aereo del Pd nonche' grande amico di Claudio Burlando e Marta Vincenzi, è stato arrestato a Genova nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma sul bando

sabato 11 giugno 2011

Sinistra e referendum, semplicemente ridicoli

Il Pd quale? Quello che fa il referendario o quello che si è venduto l’acqua pubblica? La sinistra quale? Quella che fa le marce, i flash mob, appende le bandiere ai terrazzi per i tre «SI», oppure quella che ha deciso che i cittadini genovesi perdessero per sempre la proprietà della loro acqua? Lo stesso Pd/Ds, la stessa sinistra. Perché è roba di otto anni fa, mica si parla di secoli addietro.

martedì 24 maggio 2011

Sindaca e sindacati, gli sciacalli di Fincantieri

Abbiamo visto tutto il gotha del sinistro regime cittadino in prima fila nelle manifestazioni di protesta dei dipendenti Fincantieri. Sindaca e sindacati, osannati e acclamati come i salvatori della patria, non hanno perso la ghiotta occasione di sfruttare il dramma di migliaia di lavoratori per fare la consueta vergognosa  propaganda politica, ma se si è giunti a questo punto i sindacati ed in particolare

giovedì 19 maggio 2011

Avanti o popolo, senza vergogna

Ora il regime "democratico" che domina la nostra povera citta' s'inventa che l’Italia unita l’ha fatta il Pci. Falce e martello alla testa della spedizione dei Mille, i valori comunisti tra gli ideali del Risorgimento, Bandiera rossa al posto di Fratelli d’Italia per l’inno nazionale. Secondo Comune e Provincia di Genova e Regione Liguria la storia può essere riscritta a piacimento, tanto che i tre loghi degli enti locali compaiono in bella vista su manifesti e inviti per l’inaugurazione della mostra «Avanti o popolo». La mostra, dal sottotitolo Il Pci nella storia d’Italia,  è uno degli eventi di punta

domenica 8 maggio 2011

Il regalo di Genova ai suoi centri sociali

Per la gioia della Genova migliore, quella per cui ogni occasione e' buona per scendere in piazza, spaccare le vetrine e imbrattare i muri della citta', sono cominciati i lavori di ristrutturazione, naturalmente a spese della collettivita', dello splendido edificio di Piazza Cavour che ospitera' gli amici e sostenitori della Sindaca. La bellissima struttura del Mercato del pesce

mercoledì 16 marzo 2011

Acquasola: disastro senza fine

Ieri ennesima puntata della telenovela dell’Acquasola, il tribunale di Genova ha disposto il sequestro del parcheggio, al centro da anni di una querelle fra fazioni della sinistra cittadina. La realizzazione spacca la maggioranza: il sindaco favorevole a pagare la penale pur di non farlo, e il suo partito invece orientato

giovedì 10 marzo 2011

Universita' rossa: sede ANPI a Lettere

«Compagni, con l'apertura di questa sezione vogliamo risvegliare le coscienze, partendo dalla cultura del nostro paese per riaffermare i valori della Resistenza come riscatto contro l'assolutismo che oggi si sta affermando in Italia». Toni forti ma che diventano quanto mai surreali

martedì 1 marzo 2011

Le priorita' di Genova

Opere strategiche come il Terzo Valico? Progetti che salvino il futuro della città? Strategie economiche per posti di lavoro? Il termovalorizzatore? La soprelevata in sicurezza? La valorizzazione dell'immenso patrimonio culturale/artisitco della exSuperba? Macché. «Le priorita' di Genova sono la costruzione della moschea, un segnale importante di democrazia e libertà, e la nascita del Museo della Resistenza». Non è uno scherzo, ha detto davvero così l’assessore e braccio destro della Sindaca, Andrea Ranieri. Il simpatico ex sindacalista della CGIL ci ha regalato queste perle